Stop Bollette: vero o falso?

Stop Bollette: vero o falso?

Indiscrezioni di stampa e annunci della politica hanno creato un cortocircuito informativo sulle bollette di luce, gas e acqua, in grado soltanto di alimentare facili aspettative nei consumatori finali (famiglie e imprese). Per cercare di fare un po’ di chiarezza sull’argomento, di seguito mettiamo in fila gli elementi certi e più significativi per sgombrare il campo dai dubbi generati dalle tante voci non confermate:

 

1. Le bollette saranno sospese su tutto il territorio nazionale?
Falso. Al momento non c’è alcuno stop generalizzato per tutto il territorio nazionale come pure era stato ventilato nei giorni scorsi. La sospensione delle bollette di luce, gas, acqua e rifiuti fino al 30 aprile è stata attivata per i soli Comuni che per primi sono stati colpiti dal contagio, l’originaria “zona rossa”.

 

2. L’Autorità per l’energia ha bloccato i distacchi per morosità?
Vero. L’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha deciso di rinviare dal 10 marzo al 3 aprile le procedure di distacco per i clienti morosi. Per le bollette elettriche, la misura riguarda tutti i clienti in bassa tensione e per il gas tutti quelli con consumo non superiore a 200mila metri cubi standard (Smc che è il criterio di calcolo individuato per misurare la fornitura di gas).

 

3. Sono stati ridotti gli oneri di sistema che paghiamo sulle bollette?
Falso. Va detto che, tra le ipotesi valutate dal governo in queste ore, c’è stata anche una riflessione sulla possibilità di rimodulare gli oneri di sistema, vale a dire tutte quelle voci presenti nella bolletta energetica che servono a coprire i costi relativi alle attività di interesse generale per il sistema elettrico e per quello gas. Al momento, però, non sono state assunte decisioni in tal senso e il governo non ha inserito nel Dl “cura Italia” alcun intervento sugli oneri di sistema, né un taglio generalizzato delle bollette come pure qualcuno aveva ventilato.

 

Se vuoi approfondire l’argomento ti consigliamo di leggere l’articolo di Celestina Dominelli uscito sul Sole24Ore del 17/marzo/2020: StopBolletteCoronavirus

 

Un’ultima considerazione: dietro la nostra bolletta non c’è una multinazionale con ricchi conti bancari in qualche paradiso fiscale, c’è una piccola azienda del territorio, fatta di persone, madri e padri di famiglia che rischiano di restare senza posto di lavoro se la psicosi collettiva e la disinformazione generalizzata dovesse spingere le persone a scelte sconsiderate come non pagare la propria bolletta. #andràtuttobene